Cosa ė stato fatto

VADEMECUM PIANO DI MIGLIORAMENTO I.C. “DON LORENZO MILANI” – ORBETELLO

 

ANNO SCOLASTICO 2015/2016

  1. CURRICOLO – PROGETTAZIONE – VALUTAZIONE
  • Sono stati elaborati tutti i curricoli verticali di ogni ambito disciplinare (il materiale è disponibile sul sito web http://www.scuolainlaguna.eu/curricolo/)
  • Sono state progettate sei Unità di apprendimento per competenze interdisciplinari in verticale ed in orizzontale tra i vari segmenti dell’Istituto con l’utilizzo di prove autentiche (il materiale è disponibile sul sito web http://www.scuolainlaguna.eu/unita-di-competenza/)
  • Realizzazione di moduli interdisciplinari di lingua e civiltà inglese, storia e geografia per classi parallele nella scuola secondaria di I grado. In continuità con le scuole secondarie di II grado “ISIS Del Rosso – Da Verrazzano” sono stati progettati moduli interdisciplinari relativi all’alimentazione, scienze e/o astrofisica, guide del territorio multilingue e laboratorio di scrittura creativa utilizzando come soggetti descrittivi immagini e figure tratte da opere d’arte.

 

2. AMBIENTE DI APPRENDIMENTO

  •    Ampliamento delle dotazioni digitali nelle classi

 

3. CONTINUITA’ E ORIENTAMENTO

A) Sono state realizzate:

  • azioni di continuità tra le classi ponte dei vari segmenti scolastici dell’Istituto (infanzia – primaria e primaria – secondaria di I grado) e didattica orientativa, attuate con strategie come life skills e peer education;
  • giornate della continuità e dell’orientamento informativo per la scuola secondaria di I grado con il progetto “Lontani e vicini” in ambito del PEZ;

 

B) Partecipazione a Progetti in rete sulla dispersione scolastica:

  • Accordo di rete per la realizzazione di attività di orientamento triennio 2015-18 con la scuola secondaria di II grado “ISIS Polo Bianciardi”;
  • progetto per iniziative didattiche di prevenzione e di contrasto della dispersione scolastica realizzato con ISIS Del Rosso – Da Verrazzano, I.C. Pietro Aldi di Manciano, ASL 9 e centro territoriale per l’impiego di Orbetello;
  • Accordo di rete ASL n°9 area grossetana sud-est per la prevenzione del disagio giovanile con formazione ed interventi nelle classi sull’Educazione alla Salute;

C) Modello di scheda di passaggio dalla scuola dell’infanzia alla primaria;

D) Esiti a distanza: monitoraggio effettuato con raccolta dati dei risultati in uscita dalle classi quinte messi a confronto con i questionari in ingresso, intermedi e finali delle classi prime della scuola secondaria di I grado.

  1. INCLUSIONE E DIFFERENZIAZIONE

 

A) Attivazione corsi di recupero competenze di base per alunni DSA e BES in orario extracurricolare, progetto PEZ e fondi dell’Ente Locale;

B) Attività laboratoriali dedicati agli alunni BES per lo sviluppo delle abilità manuali e creative con manufatti in legno (telaio, portachiavi, bacheca) nella scuola secondaria di I grado; laboratorio di origami nella scuola primaria; laboratorio di movimento creativo nella scuola dell’Infanzia;

C) Laboratori di teatro e musica aperti a tutti gli alunni nelle classi della scuola primaria con elevata presenza di alunni BES;

D) Formazione specifica per gli insegnanti curricolari su tematiche riguardanti l’inclusione e l’integrazione (corso di formazione sulla dislessia e disturbi dello spettro autistico);

E) Progetti con Centro diurno disabili “Mare” di Orbetello – Asl 9 Grosseto;

5. INTEGRAZIONE CON IL TERRITORIO E RAPPORTI CON LE FAMIGLIE

A) Organizzazione Giornata della salute con workshop itineranti sulle tematiche dell’educazione alla sessualità, dell’alimentazione, life skills e peer education, primo soccorso e legalità in collaborazione con ASL, CRI, GUARDIA DI FINANZA VIGILI DEL FUOCO e ASSOCIAZIONE PERLE;

B) Meeting e marcia della Pace con il coinvolgimento attivo dei genitori e degli Enti Locali;

C) Partecipazione a progetti sulla legalità con l’Associazione Legalmente (“La scuola adotta un monumento”)

6. SVILUPPO E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE

A) Formazione sulla didattica laboratoriale (Laboratorio del Sapere Scientifico)

B) Formazione sui Disturbi dello spettro autistico (dott. Franciosi)

C) Formazione sui D.S.A. (prof.ssa Orsatti)

D) Formazione “Piano Nazionale Scuola Digitale”

E) Formazione obbligatoria sulla sicurezza

F) Formazione Progetto educativo Zonale per docenti scuola infanzia

 

ANNO SCOLASTICO 2016/2017     (tutto ciò che è stato fatto o in corso d’opera)

CURRICOLO – PROGETTAZIONE – VALUTAZIONE

A) Progettazione di verifiche comuni iniziali – intermedie – finali in tutte le classi parallele della scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado

B) Individuazione di criteri unitari di valutazione ed indicatori che confluiscono in rubriche di valutazione per ambiti disciplinari

C)  Formazione dei docenti relativa alla didattica per competenze

D) Aggiornamento anagrafe dei docenti in merito alle competenze professionali, ai titoli culturali e alle esperienze di formazione

 

2.AMBIENTE DI APPRENDIMENTO

A) Ampliamento della rete LAN/WLAN con i finanziamenti PON

B) Utilizzo di software innovativi nelle varie discipline in modalità Byod

C) Acquisto di oltre 100 libri di narrativa per la scuola primaria per l’ampliamento delle biblioteche

D) Laboratori mobili con finanziamenti Pon

E) Scuola senza zaino per le classi prime e seconde della scuola primaria

 

3.CONTINUITA’ E ORIENTAMENTO

A)Monitoraggio degli esiti degli alunni nel percorso di studi successivo a livello zonale (in ambito del progetto P.E.Z.)

B) Organizzazione Giornate della continuità e dell’orientamento

C) Organizzazione attività di continuità tra le classi ponte dei vari segmenti scolastici dell’Istituto (infanzia – primaria e primaria – secondaria di I grado)

4.INTEGRAZIONE CON IL TERRITORIO E RAPPORTI CON LE FAMIGLIE

A) Ricostituzione referenza per i rapporti con il territorio

B) E’ stato potenziato il sito web della scuola per rendere più efficace la comunicazione con l’utenza esterna

C) Riapertura sportello d’ascolto (finanziato dal Comune) come supporto alle famiglie

D) Rinforzo dei rapporti di collaborazione con le famiglie anche attraverso la riattivazione del Comitato dei Genitori

E) Per la scuola senza zaino è stato rilevato un incremento della partecipazione formale e informale da parte dei genitori (tinteggiatura pareti, verniciatura arredi e acquisto di materiali didattici)

5.INCLUSIONE E DIFFERENZIAZIONE

A) Partecipazione progetto di ricerca dell’Università di Firenze “Il Dirigente inclusivo”

B) Somministrazione questionario tratto dall’Index for Inclusion

C) Attivazione sportello di ascolto e supporto agli alunni DSA con personale specializzato

 

6.SVILUPPO E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE

A) Formazione sul BLSD

B) Formazione obbligatoria sulla sicurezza

C) Formazione “Didattica per competenze”

D) Formazione “Lo spettro autistico”

E) Formazione “BYOD: Bring Your Own Device” per l’utilizzo delle nuove tecnologie della didattica

F) Formazione “Piano Nazionale Scuola Digitale”

G) Formazione “Gestione alunni con disturbi di comportamento e iperattività”

H) Formazione “Parità di genere” nel linguaggio

I) Formazione “Scuole senza zaino”

L) Formazione “Lingua inglese” (Docenti scuola primaria – Polo Formativo Albinia)

M) Formazione “Linguistic Skills and Cooperative Learning Activities”